L’idea, il progetto e l’opera

Con un progetto sostenibile abbiamo “dolcemente appoggiato” le due costruzioni sul naturale declivio del terreno. Le generose parti scoperte offrono en plein air il meglio di questa località.
La residenza “Le Morene” propone diverse tipologie di appartamenti che splendidamente si affacciano in prevalenza verso sud/ovest, sulla direttiva Besozzo – Gemonio. Monolocali, trilocali, trilocali duplex con mansarda e soprattutto fantastiche ampie terrazze solarium con splendide fioriere e/o patii completano ogni singolo appartamento. Perfezionano la prestigiosa residenza i giardini di pertinenza esclusiva, i garage sia singoli che doppi e le cantine.

 

Classe B_trasparenzaAppartamenti in classe B

48.71 / 53.07 Kwh/mq a

 

I PLUS ENERGETICI

* Cappotto esterno di 10 cm con grafite
* Generatori di calore modulari in cascata a condensazione
* Moduli satellitari d’utenza per la distribuzione del calore e dell’acqua calda sanitaria con contabilizzazione individuale dell’energia
* Impianto di emissione del calore tramite pannelli radianti a pavimento dotati d isolamento termoacustico
* Isolamento termoacustico tra le diverse unità immobiliari
* Serramenti con vetrocamera bassa emissiva con interposto gas Argon
* Predisposizione domotica

 

Il commento del progettista

Il progetto si è sviluppato seguendo le curve di livello del terreno, da Sud a Ovest, evitando però di realizzare una cortina compatta ed omogenea a favore di una disarticolazione di volumi ottenuta con porzioni di fabbricato differenziate per altezze, rientranze, andamento delle coperture e colori di facciata. I punti cardine del progetto sono stati: -assecondare il più possibile l’andamento naturale del terreno favorendo la naturale esposizione del sito; -evitare un eccessivo sviluppo verticale del fabbricato a favore di un andamento a gradoni; -ottimizzare gli accessi, sia pedonali che carrai, in modo da realizzare un sistema viario leggero e di limitato impatto visivo; -cercare di riprendere alcuni spunti che nascono dall’analisi dello stato di fatto come l’andamento della copertura della serra, i muri di contenimento in sasso e le rampe delle scale dei percorsi pedonali. Per raggiungere gli obiettivi il fabbricato è stato diviso in due porzioni unite da un camminamento pedonale scegliendo per il blocco inferiore il tipo edilizio della casa a gradoni e per il blocco superiore il tipo edilizio della casa in linea. La residenza “Le Morene” è costituita complessivamente da sole 15 unità abitative, equamente divise tra le due porzioni del fabbricato, e 24 posti auto con 8 box doppi e 8 singoli. Lo studio della viabilità ha consentito di avere un unico accesso carraio, con rampa che parte dalla nuova strada lato Ovest, a servizio del piano box dal quale è poi possibile accedere alle unità abitative tramite un sistema di scale e percorsi pedonali.

 

Galleria